Dove mangiare il burrito a Berlino

Burrito Neta Berlin
© Neta Mexican Street Food

 

Un tortilla arrotolata e ripiena di carne, fagioli rossi e pochi altri ingredienti, è il burrito, uno dei cibi di strada messicani più famosi e forse amati al mondo. Anche a Berlino non mancano di certo le possibilità di assaggiare la tortilla imbottita come un salsicciotto, anche se i burrito che mangiamo normalmente in Europa e probabilmente in altre parti del mondo solitamente non corrispondono alla ricetta originale messicana, ma sono una variante forse più economica che prevede l’utilizzo di riso (a volte anche troppo). A Berlino purtroppo non ho ancora trovato un ristorante messicano che proponga il vero burrito, ma non demordo e continuo speranzosa la ricerca.

Questa non è una classifica, ma una piccola lista di ristoranti che nel bene o nel male hanno lasciato un segno.

Santa Maria

Mai avuto dubbi sul fatto che Santa Maria non fosse un ristorante messicano, ma almeno provare a riprodurre un burrito decente! Non che il sapore fosse cattivo, il problema era la forma. Il burrito ci è stato portato dopo mezz’ora e quando ho guardato il piatto non potevo credere ai miei occhi, il burrito era diventato una crêpe, esatto proprio quella cosa francese rotonda ripiena di cose varie e ripiegata su se stessa. Il burrito era diventato un crêpito e galleggiava in una salsa non ben definita. Ovviamente coltello, forchetta e forse cucchiaio erano d’obbligo. Insomma la filosofia del cibo di strada completamente cancellata, neanche fossimo andati a cenare da Carlo Cracco!

Berlin Burrito Company

Burrito Berlin Burrito Company
© Berlin Burrito Company – non il burrito al cioccolato

Il locale è carino ma un po’ piccolo, quindi al momento di ordinare o meglio di capire cosa mettere nel burrito la gente si accalca mentre il gentile personale ti pressa con domande a raffica su fagioli rossi, salsa piccante o guacamole, carne di pollo o qualcos’altro. Due secondi per dare la risposta (ansia) e avanti il prossimo. In realtà la particolarità di Berlin Burrito Company sta in una salsa al cioccolato servita solo con il burrito di pollo che in teoria potrebbe essere un ingrediente interessante, certo … potrebbe. Il problema nasce appunto nei dieci secondi a disposizione per ordinare. Il mio errore è stato quello di scegliere la verdure grigliate da abbinare a pollo, riso e salsa al cioccolato. Purtroppo la gentile signorina ha dimenticato di dire che le verdure avevano il curry, quindi vi lascio immaginare quanto buono sia stato il mio burrito. Va bene essere originali, ma quel burrito era un insulto alla decenza. In realtà i burrito in generale sono buoni, il problema è solo trovare il giusto abbinamento alla salsa al cioccolato.

Dolores

Dolores sembra un fast food a tutti gli effetti, dove in cucina si lavora senza sosta per comporre il più velocemente possibile i vari piatti. In realtà l’apparenza inganna, anche se i piatti vengono davvero preparati a tempo di record. Innanzitutto le possibili combinazioni di ingredienti sono limitate e quindi non è materialmente possibile compromettere completamente il sapore del burrito. Inoltre anche gli altri piatti non sono così male come ci si potrebbe aspettare da una catena di montaggio in salsa messicana. L’unica pecca è la quantità di riso all’interno del burrito, per i miei gusti un po’ troppo e forse anche per i gusti del mio portafogli.

Neta – Mexican Street Food

Neta Mexican Street Food
© Neta Mexican Street Food

Siamo capitati da Neta per caso, dopo essere stati rifiutati in malo modo da un gentilissima cameriera di Gorki Park a Rosenthaler Platz. A volte non tutti i mali vengono per nuocere e Neta è stata davvero una bella sorpresa. Il posto è piccolino, ma accogliente e ricorda un po’ i vari bar per famiglie di Prenzlauer Berg. Location a parte, sia da mangiare che da bere sono davvero buoni. Abbiamo ordinato un po’ di tutto: limonata fatta da loro, quesadillas, tacos, burrito e guacamole, tutto buono e tutto spazzolato. Purtroppo non siamo riusciti a provare le tortillas colorate, motivo in più per tornare. Tornando al burrito, il mio si chiamava Rodolfo e aveva poco riso e tanta carne e soprattutto non c’erano salse o spezie strane a rovinare la goduria. Il migliore burrito che abbia provato fin’ora a Berlino!

Ovviamente ci sono tantissimi altri posti da provare e magari un giorno potrò aggiornare questa lista con il vero burrito messicano.

Commenta su Facebook
Elena Pandolfi
La panza di Elena racconta... 16 Articoli
Vengo da una famiglia in cui la pasta fresca fatta a mano è più la regola che l’eccezione, dove una volta a settimana si accendeva il grande forno in pietra per cuocere il pane e i dolci per i giorni seguenti, dov’era possibile fare pochi passi per mangiare frutta e verdura freschissima. Tutto questo ha generato in me l’amore per la buona tavola e il cibo genuino, ma non solo. Piatti esotici, insetti fritti o saltati in padella? Nessun problema: tutto quello che non uccide, ingrassa.

Lascia per primo un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*