Il mercato di Wittenbergplatz – Cosa comprare e cosa mangiare

Mercato settimanale
© Berliner Morgenpost

 

Di mercati ce ne sono tanti a Berlino, c’è quello di Maybachufer dove a una certa ora ti tirano quasi gli ortaggi dietro la schiena pur di vendere tutto, poi c’è quello più biologico e vegetariano di Boxhagener Platz, c’è quello modaiolo di Bergmannstraße e poi c’è quello di Wittenbergplatz a due passi da KaDeWe. Non si tratta né di un mercato per turisti, anche se potrebbe esserlo tranquillamente, né di un mercato per ricconi, anche se alcune cose non sono sempre per tutti i portafogli.

Cos’ha di diverso questo mercato rispetto agli altri che abbiamo provato?

Il mercato di Wittenbergplatz si svolge tre volte a settimana (martedì, giovedì e venerdì) con una scelta diversa di cose da comprare e da mangiare che varia quasi completamente per ogni giorno di mercato. La seconda particolarità è che si trovano cibi e prodotti adatti sia portafogli un po’ più capienti, ma anche prodotti locali dai prezzi assolutamente accessibili come il pane biologico fatto solo con lievito madre molto più economico di qualsiasi supermercato bio di Berlino.

Cosa comprare al mercato di Wittenbergplatz?

Mercato Wittenbergplatz
© yelp.de

Il mercato è un mix di cose tedesche e prodotti internazionali, quindi a seconda del giorno è possibile trovare un po’ di tutto, dai classici banchi di salsicce, pesce o pane più o meno industriale, ai banchi turchi pieni di olive e salsine varie. Questa però è la lista di cose che secondo me meritano più delle altre.

 1. Pasta fresca e prodotti italiani

Formaggi, salumi, ma soprattutto la pasta fresca ha colpito la mia attenzione. Buona notizia per i connazionali in astinenza da tagliatelle fresche: lo stand è presente al mercato tutti e tre i giorni della settimana.

2. Frutta e verdura locale

Il mercato è molto tedesco e questo significa che molta frutta e verdura viene da agricoltori locali tedeschi, che normalmente non vendono avocado verde fosforescente, ma soltanto (si fa per dire) mele molto saporite, prugne, ciliegie, broccoli e cavoli di vario tipo, tante patate e altri tuberi che fino a qualche anno fa non sapevo nemmeno che esistessero. La qualità è ottima, altro che KaDeWe. Infatti proprio al mercato di Wittenbergplatz ho comprato le ciliegie e le fragole più buone che abbia mai provato a Berlino.

3. Pane e dolci

Ci sono due o tre stand con pane e altri prodotti da forno e tutti sono piccoli forni del Brandeburgo o aziende agricole dei dintorni che fanno anche pane e dolci. Il numero varia a seconda del giorno di mercato.

4. Raffinatezze

Formaggio mercato Wittenbergplatz Berlino
© focus.de

Il formaggio migliore, ahimè, è proprio quello francese e soprattutto quello puzzolente. Proprio a Wittenbergplatz c’è un banchettino che non vende nient’altro se non formaggi francesi e svizzeri, con qualche eccezione tedesca. La presenza di cotanta abbondanza casearia viene segnalata inequivocabilmente da una scia puzzolente che farebbe probabilmente resuscitare anche i morti.

Un’altra prelibatezza si trova al banco dei funghi. Probabilmente sono esposti su una superficie più piccola del tavolo di casa mia, ma vi assicuro che c’è più varietà in quel metro quadrato che in tutti i supermercati di berlino messi insieme.

Cosa mangiare al mercato di Wittenbergplatz?

E qui veniamo al dunque. Al mercato di Wittenbergplatz si mangia davvero bene e anche con pochi euro.

1. Pasta e panini italiani

Gli stand italiani non mancano, infatti c’è un secondo italiano che cucina la pasta al momento con sughi che possono variare a seconda della settimana e che prepara panini ben farciti a prezzi quasi ridicoli. Il migliore è il pane pugliese con una specie di porchetta, formaggio e un pochino di piccante alla modica cifra di 3,50 €. Roba da scaldare il cuore nei bui inverni berlinesi.

2. Veggie, Vegan e chi più ne ha più ne metta

Pensavate che i cibi vegani a Berlino si servissero solo in grosse ciotole piene di semi? Forse vi stavate sbagliando. Al mercato di Wittenbergplatz ci sono dei panini vegani buonissimi. L’unica cosa è la preparazione un po’ lenta e quindi la fila abbastanza lunga, ma niente che non si possa sbrigare nella pausa pranzo. Il panino farcito con zucca e verdure varie fa lo stesso effetto di un panino ripieno di patate, quindi tanta gioia improvvisa con conseguente depressione post overdose di carboidrati. Molto buono ma assolutamente sconsigliato se dovete passare altre quattro ore davanti al computer.

3. Le cose buone tedesche

La Quarkerie è uno stand piccolissimo, ma la fila è sempre abbastanza lunga. Due signore servono bicchieri più o meno grandi pieni di quark di gusti diversi. I bicchieri possono anche essere arricchiti da muesli, macedonia di frutta o smarties. Si possono mettere tutti i gusti che si vuole e l’aggiunta di frutta o altre cose non costa neanche un centesimo in più. I gusti che meritano di più sono sicuramente cioccolata, banana e cocco. Attenzione il quark c’è solo di giovedì, purtroppo!

Il Knolli è un’altra cosa assolutamente da provare, soprattutto se avete già assaggiato il Kumpir e vi è pure piaciuto. Si tratta infatti di patate gigantesche arrostite con la buccia e poi aperte e farcite con creme e ingredienti vari. La differenza tra la versione tedesca e quella turca? I turchi mettono dentro qualsiasi cosa, dal mais alle olive, al tonno, tutte cose che seccano ancora di più la patata, che a quel punto diventa immangiabile se non ingurgitando un litro d’acqua ad ogni boccone. I tedeschi invece, che di patate se ne intendono, utilizzano molti meno ingredienti e per lo più con un alto contenuto di acqua, come i funghi o il cavolo riccio che poi vanno arricchiti con salse varie a base di quark o di panna acida.

Pollo Marinato - mercato Wittenbergplatz Berlino
Pollo marinato © wochenmarkt-deutschland.de

Menzione d’onore

Al mercato di Wittenbergplatz ce n’è un po’ per tutti i gusti e anche per quasi tutti i portafogli. Un giro ne vale sicuramente la pena, soprattutto per mangiare. La lista comprende infatti soltanto un parte di quello che è possibile trovare. Ci sono cose altrettanto buone che meritano di essere assaggiate, come i piatti turchi sia a base di carne che a base di verdure e riso, lo stand di piatti orientali tutti più o meno fritti, o il pollo marinato in diversi modi e servito a mo’ di wrap o al piatto e accompagnato da verdure e patate al forno. Insomma preparate le panze!

 

Dove si trova

Wittenbergplatz (U1, U2, U3)

Wittenbergplatz (M19, M29, M46)

Orari di apertura

Martedì e giovedì: 8:00-16:00

Venerdì: 8:00-14:00

Commenta su Facebook
Elena Pandolfi
La panza di Elena racconta... 16 Articoli
Vengo da una famiglia in cui la pasta fresca fatta a mano è più la regola che l’eccezione, dove una volta a settimana si accendeva il grande forno in pietra per cuocere il pane e i dolci per i giorni seguenti, dov’era possibile fare pochi passi per mangiare frutta e verdura freschissima. Tutto questo ha generato in me l’amore per la buona tavola e il cibo genuino, ma non solo. Piatti esotici, insetti fritti o saltati in padella? Nessun problema: tutto quello che non uccide, ingrassa.

Lascia per primo un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*