Osmanya – Quando Bollywood incontra la Turchia

Osmanya - Ristorante turco Berlino Moabit
©Osmanya

Chissà quanto volte ci è capitato di passare mille volte davanti a un luogo e di ignorarlo completamente. Questo é quello che è successo a me con Osmanya, ristorante turco di Moabit. Ho vissuto a due passi dal ristorante per quasi 3 anni e mai mi è sfiorata l’idea di provarlo, finché qualcuno mi ha detto: “Sai, sono stata dalle tue parti e ho mangiato da Osmanya”

Io penso tra me e me: “E perché mai qualcuno dovrebbe prendersi la briga di andare fino a Moabit per mangiare turco?”. I ristoranti turchi e i kebabbari non mancano di certo. Tengo le considerazioni per me e rispondo:

“Ah, quel ristorantino all’angolo. E com’è?”
“Come? Non ci sei mai andata? È uno dei migliori ristoranti turchi di Berlino!”

Da quella conversazione è passato abbastanza tempo, ma finalmente mi decido a provare Osmanya. Appena tornata dal tour de force natalizio in Italia e addormentata dalla neve e dal freddo penso che sia giunto il momento di riempire di nuovo la mia già rotonda panza e di provare uno dei migliori ristoranti turchi di Berlino.

Prenotiamo su internet: si mettono dati e ora a cui si vuole andare ed è fatta. La conferma avviene in tempi molto rapidi. In alternativa si può anche chiamare, ma la prenotazione via internet è migliore ad esempio per chi non se la sente di sfoggiare il suo magnifico tedesco per telefono.

Osmanya - ristorante turco Berlino Moabit
Osmanya – La sobrietà dell’interno

Arriva il gran giorno e ci avviamo piano piano verso il ristorante tra un fiocco di neve e l’altro. Arriviamo e ci accoglie una signora che ci prende giacche e pellicce d’orso polare e ce le ripone ordinatamente in un guardaroba. Come inizio niente male, direi.

Ci dirigiamo verso il tavolo e mi accorgo di trovarmi in un ristorante tanto bianco che più bianco non si può. Il tutto reso ancora più candido da sobri (si fa per dire) lampadari di cristallo e decorazioni dorate e altrettanto sobrie sia sulle parte che sui tavoli. Tutto quello che potrebbe far pensare al minimalismo non è neanche lontanamente presente a Osmanya e aggiungerei anche che la mia foto non rende abbastanza giustizia alla quantità di decorazioni e arzigogoli del locale. Non mi sono addentrata negli altri locali del ristorante, ma sono sicura che non sarebbero da meno e potrebbero tranquillamente ospitare le gigantesche coreografie dei film bollywoodiani senza dare la minima impressione di trovarsi a Berlino.

Dopo lo shock iniziale apro il menù che mi sembra abbastanza classico, con tantissimi piatti tipici dei ristoranti turchi, che significa tantissimi piatti di carne, qualche piatto di pesce e pochissimi piatti vegetariani. Ordiniamo:

  • Saray Haşlamay – una zuppa a base di carne che ricorda abbastanza il nostro spezzatino
  • Kuzu şiş – spiedino di agnello al rosmarino con verdure grigliate, bulgur, pistacchio sbriciolato e cacik, una salsa a base di yogurt, menta e cetriolo
  • Kayseri Mantısı – simili a dei tortellini ripieni di carne e serviti con una salsa al pomodoro e una a base di yogurt e aglio
  • Acqua – perché la dieta post-natalizia bisognerà pur cominciarla da qualche parte.
Osmanya - ristorante turco - zuppa di carne
La zuppa di carne simile allo spezzatino

L’acqua ci viene versata direttamente nel bicchiere e poi viene messa nel tipico secchiello da champagne. Poi arriva la zuppa: dopo la diffidenza iniziale da parte mia  dovuta alla troppa somiglianza con lo spezzatino decido di provare senza pregiudizi e in effetti la zuppa di carne, patate, carote e cipolle è davvero buona e delicata. Come tante zuppe viene servita con uno spicchio di limone e non a caso, perché il succo del limone dà un tocco rinfrescante e rende la zuppa molto più leggera di quanto non lo sia in realtà.

E infine arriva il piatto forte. Lo spiedino di agnello era semplicemente fantastico – e lo dice una persona che non mangia l’agnello molto volentieri. La salsa di yogurt leggerissima e molto delicata così come il bulgur. Anche i “tortellini” erano molto buoni anche se lo spiedino a confronto era decisamente migliore.

Osmanya - ristorante turco - spiedino di agnello
Lo spiedino di agnello già addentato

Si può dire dunque che Osmanya sia uno dei ristoranti turchi migliori di Berlino? Forse sì e forse no. Sicuramente da mangiare è molto buono, ben presentato e non immerso da salse all’aglio bionico per coprire tutti gli altri (cattivi?) sapori. Rispetto ad altri ristoranti turchi è sicuramente migliore, anche se credo che la fama derivi soprattutto dalla non sobrietà del luogo e dal fatto che sia una versione più raffinata del classico ristorante turco.

P.S. Anche l’acqua era molto buona …

 

Dove si trova:

 Birkenstr.  (U9)

Havelberger Str. (M27)

Orari di apertura

Lun-Dom: dalle 16:00 in poi
Chiuso lunedì dall’ 01 ottobre al 30 aprile.

Sito internet: http://www.osmanya.com/

Facebook: https://www.facebook.com/osmanya.berlin/

Commenta su Facebook
Elena Pandolfi
La panza di Elena racconta... 13 Articoli
Vengo da una famiglia in cui la pasta fresca fatta a mano è più la regola che l’eccezione, dove una volta a settimana si accendeva il grande forno in pietra per cuocere il pane e i dolci per i giorni seguenti, dov’era possibile fare pochi passi per mangiare frutta e verdura freschissima. Tutto questo ha generato in me l’amore per la buona tavola e il cibo genuino, ma non solo. Piatti esotici, insetti fritti o saltati in padella? Nessun problema: tutto quello che non uccide, ingrassa.

Lascia per primo un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*