Riesenschnitzel alla Arminius Markthalle: si accettano scommesse!

Come ben sappiamo, al mercato non si può soltanto fare la spesa comprando cose fresche e genuine, ma si possono gustare prelibatezze e cibo di strada da far invidia ai ristoranti. La Arminius Markthalle non fa eccezione in questo senso, o meglio fa eccezione perché i piatti che si possono mangiare sono a mio avviso molto meglio dei prodotti che si possono comprare come ho spiegato nella guida alla spesa alla Arminius Markthalle. Proprio per questo motivo ho deciso di tornare al mercato di Moabit non tanto per fare la spesa, ma per mangiarmi la super cotoletta austriaca, ovvero la Riesenschnitzel!

Il tutto nasce da una scommessa con il mio fidanzato e due suoi amici, tutti e tre carnivori DOC con tanto di canino ipersviluppato. Ebbene, i tre cari mangiatori di carne si sono ritrovati proprio alla Arminius Markthalle per mangiare la cotoletta gigante senza però riuscire a finirla. Sentendo la loro storia, mi è venuto l’irrefrenabile impulso di scommettere una birra sul fatto che io sarei riuscita a mangiarmela tutta con un’adeguata preparazione fisica e con una strategia particolare.

Ecco com’è andata…

Preparazione

via GIPHY

Sono andata a mangiare la Riesenschnitzel un sabato a pranzo, quindi la mia preparazione è cominciata dalla mattina con una colazione a base di aria fresca e con una bella corsetta di 30 minuti, giusto per abituare lo stomaco all’ingresso di cotanta carne. La preparazione è riuscita alla perfezione, tanto che una volta alla Arminius Markthalle mi sarei mangiata anche il tavolo fatto di tronchi d’albero (vedi foto).

Tavolo arminius markthalle
Il tavolo che mi sarei mangiata (slurp)

La scommessa

Arriviamo e ci sediamo direttamente nella parte austriaca con tanto di boccali decorati in esposizione e salottino con caminetto. Il servizio ovviamente è molto veloce e ordiniamo: io una Riesenschnitzel di maiale con patate saltate e lui una Schnitzel classica di vitello servita con un’insalata di patate. Sinceramente non so dirvi quanto abbiamo aspettato, perché la voragine che avevo nello stomaco faceva sembrare ogni secondo un’eternità; e poi non dite che la relatività non esiste! Al di là della mia personale sofferenza, ci portanto le due Schnitzel e i miei occhi si trasformano in tanti cuoricini che ballano per la gioia.

Ma ora viene il bello: la scommessa ufficiale!

Se fossi riuscita a mangiare tutta la carne avrei vinto… rullo di tamburi… una birra!!!! Ebbene sì, soltanto una birra. Evidentemente il mio fidanzato sapeva in cuor suo che io sarei riuscita a mangiarmi tutta quella carne e non si è voluto sbilanciare. Certo, avrei preferito vincere una vacanza o una cena in un altro ristorante, ma a volte la vita è ingiusta.

Salotto Arminius Markthalle
Angolo salotto alla Arminius Markthalle

La strategia, ovvero come mangiare una Schnitzel che non sta neanche nel piatto

Come si può vedere dalle immagini, il piatto non è abbastanza grande per contenere carne e patate, quindi le patate vengono messe sopra la carne. Questo particolare induce la gente a mangiare prima le patate per fare un po’ più di spazio nel piatto. Certo, nel piatto ma non nello stomaco. Io decido di dare la precedenza alla carne anche perché è la cosa per cui sono andata in quel posto e per cui sono andata a correre la mattina.

Il limone non manca e decido di metterlo sopra la carne, giusto per sgrassare un po’. Dopo queste considerazioni e queste operazioni preliminari, mi armo di coltello e forchetta e comincio con piacere il mio percorso verso la vittoria finale.

Schnitzel Arminius Markthalle
Le due Schnitzel a confronto

La carne è fritta bene e la panatura rimane croccante e asciutta, quindi si mangia bene e non risulta pesante. Pezzo dopo pezzo, con grande pazienza continuo a mangiare la mia Riesenschnitzel, cercando di ignorare le patate che stavano cercando inutilmente di attirare la mia attenzione. Mi trovo più o meno a tre quarti dell’opera e comincio a vacillare, forse perché la mia preparazione non è stata adeguata. Comincio un po’ a dubitare del mio stomaco, ma non demordo e continuo finché non mangio l’ultimo pezzo di carne.

Vittoria! La birra dorata è mia! Poi per sfizio, ma anche dopo una pausa di un quarto d’ora, mi sono mangiata le patate saltate con cipolla e un altro po’ di carne, giusto per dare un po’ di sapore a un piatto davvero leggero. Comunque le patate sono buone, ma un po’ troppo croccanti per i miei gusti.

Riesenschnitzel - piatto vuoto
Della Riesenschnitzel non ne è rimasta nemmeno l’imbra

In fin dei conti…

Si tratta di un pezzo di carne di 300 grammi: forse non tanto, direte voi, ma si tratta pur sempre di carne impanata e fritta e quindi non proprio leggera. Credetemi, è abbastanza per stendere un carnivoro. Al di là della scommessa personale, la carne è buona e l’atmosfera merita sicuramente una visita. Se siete curiosi e volete mettervi alla prova, il ristorante austriaco della Arminius Markthalle di Moabit vi aspetta. E mi raccomando, documentate la vostra impresa!

Dove si trova:


Turmstr. (U9)

sel_prod_bus Rathaus Tiergarten (101 – 123 – 245 – M27)

Orari di apertura – Mercato

Lun-Sab: 8:00 – 22:00

Orario di apertura – Gastronomia

Lun-Sab: 12:00 – 22:00 (la cucina chiude alle 21:00)

Sito internet: http://arminiusmarkthalle.com/

Facebook: https://www.facebook.com/arminiusmarkthalle

Commenta su Facebook
Elena Pandolfi
La panza di Elena racconta... 13 Articoli
Vengo da una famiglia in cui la pasta fresca fatta a mano è più la regola che l’eccezione, dove una volta a settimana si accendeva il grande forno in pietra per cuocere il pane e i dolci per i giorni seguenti, dov’era possibile fare pochi passi per mangiare frutta e verdura freschissima. Tutto questo ha generato in me l’amore per la buona tavola e il cibo genuino, ma non solo. Piatti esotici, insetti fritti o saltati in padella? Nessun problema: tutto quello che non uccide, ingrassa.

Lascia per primo un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*