G Wie Goulasch – il miglior ristorante di gulasch di Berlino

G Wie Goulasch
©flavour-magazin.de

Arrivano finalmente le prime belle giornate, con tanto sole e tanto caldo (eh sì, anche a Berlino succede) e noi cosa decidiamo di mangiare? Un freschissimo e leggerissimo gulasch; il ragionamento non fa una piega. Quindi, contro ogni buon senso, decidiamo di prenotare da G Wie Goulasch, un ristorantino poco lontano dalla Bergmannstraße, ma comunque abbastanza lontano dal traffico e dalla marea di gente che frequenta quella strada.

Arriviamo e noto subito che il posto è veramente piccolo, ma per fortuna durante la bella stagione c’è anche la possibilità di sedere fuori, e così abbiamo fatto. Il ragazzo che ci accoglie è di una gentilezza disarmante, non eccessivamente servizievole, soltanto estremamente sorridente e gentile. Arriviamo e ci saluta come se ci conoscesse da tempo e poi ci fa accomodare.

G Wie Goulasch esterno
Esterno ©G Wie Goulasch

Primo punto a favore di questo ristorante: il menù decisamente corto. Tre tipi di gulasch, un piatto vegetariano, un dessert e credo poco altro da mangiare. Il tutto in una piccola pagina. Forse è una cosa tutta mia, ma credo che questo sia un fattore della qualità dei piatti preparati. Inoltre, il posto è talmente piccolo che non esiste una vera e propria cucina, ma i piatti vengono preparati dietro il bancone, esattamente come una barista preparerebbe un cocktail. Quindi mi viene da pensare che preparino le loro prelibatezze in quantità molto limitate, puntando molto sulla qualità degli ingredienti piuttosto che sulla quantità di coperti da fare in una giornata.

Tornando a noi, abbiamo ordinato un gulasch di manzo con patate novelle e uno di vitello con Serviettenknödel (molto simili ai classici canederli, ma credo con qualcos’altro nell’impasto). Abbiamo accompagnato i nostri piatti con due ottime birre belghe.

G Wie Goulasch birra
Ottima birra belga ©Brian Lane Winfield Moore (Facebook)

I piatti vengono serviti abbastanza velocemente. La prima impressione è stata la seguente: considerato il prezzo la porzione potrebbe essere più grande. Nulla di più sbagliato, quantomeno per la grandezza del mio stomaco. Porzione giustissima e sufficiente a saziare chiunque senza appesantire, come potrebbe fare un piatto abbondante di gulasch.

Al di là delle dimensioni, la bontà del piatto era impressionante. Non si tratta della ricetta ungherese più liquida e simile a una zuppa, ma di quella tedesca, più cremosa e molto simile nell’aspetto al nostro spezzatino. Ebbene, sughettino saporito ma non troppo aggressivo, perfetto per fare la scarpetta! La carne era tenerissima e dal sapore ottimo. Anche i Serviettenknödel erano buonissimi. E poi la birra belga si abbinava perfettamente.

Alla fine mi sazio ma non riesco a resistere alla tentazione del dolce, e quindi ordino la crema al quark con composta di mele e rabarbaro. Molto buona, ma la porzione è fin troppo grande per una persona sola, infatti l’abbiamo mangiata in due e abbiamo anche fatto fatica a finirla.

G Wie Goulasch menù
Menù ©G Wie Goulasch

Morale della favola: mi sono fidata dell’essere umano più carnivoro del pianeta Terra e la fiducia non è stata tradita. G Wie Goulasch è un posto con una bella atmosfera, in un’area assolutamente tranquilla, aspetto che rende poco stressante mangiare fuori senza avere milioni di persone che ti camminano accanto mentre mangi. I piatti che abbiamo provato erano eccellenti, con ingredienti di prim’ordine. Insomma un posto dove mangiare bene e sicuramente uno dei migliori ristoranti che io abbia provato a Berlino.

 

Dove si trova:

 

Mehringdamm (U6 – U7)

Gneisenaustr. (U7)

Orari di apertura

Mar-Dom: 18:00-23:00

Lunedì chiuso

Sito internet: http://www.g-wie-goulasch.de/

Facebook: https://www.facebook.com/dergoulaschladen/

Commenta su Facebook
Elena Pandolfi
La panza di Elena racconta... 13 Articoli
Vengo da una famiglia in cui la pasta fresca fatta a mano è più la regola che l’eccezione, dove una volta a settimana si accendeva il grande forno in pietra per cuocere il pane e i dolci per i giorni seguenti, dov’era possibile fare pochi passi per mangiare frutta e verdura freschissima. Tutto questo ha generato in me l’amore per la buona tavola e il cibo genuino, ma non solo. Piatti esotici, insetti fritti o saltati in padella? Nessun problema: tutto quello che non uccide, ingrassa.

Lascia per primo un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*