Madame Ngo, l’Indocina è vicina

Madame Ngo - ristorante indocinese a Charlottenburg
Madame Ngo - ristorante indocinese a Charlottenburg

Metti un sabato sera di febbraio con il freddo che paralizza i muscoli facciali, metti tre amici che decidono di avventurarsi nella Chinatown a 5 stelle di Charlottenburg – ovvero Kantstraße – e aggiungi infine la curiosità della sottoscritta per l’apertura di un nuovo ristorante della famiglia di Kuchi (quelli di Cocolo Ramen, per intenderci).

12714521_10210113660062393_1343410716_n
Oddio un PO!
Amici del P(h)O
Amici del P(h)O

Queste sono le premesse con cui ho varcato la porta di Madame Ngo, ristorante con una cucina che richiama l’Indocina francese; in parole povere, piatti del sud-est asiatico, come la zuppa pho e le baguette banh mi, uniti a ricette tipiche dei menù da brasserie.

Già varcare la porta è stato col senno di poi un atto di fede, se considerate che la scritta rossa luminosa PHO sovrasta una porta tappezzata di immagini di… Po, o culetti che dir si voglia, con la maniglia della vecchia Apotheke. Ma chi siamo noi per discutere i doppi sensi dei designer di grido di Berlino ovest, suvvia!

Per fortuna all’interno il locale si rivela molto più accogliente e ben arredato di quanto l’entrata lasciasse supporre. Ci accomodiamo dunque al bancone, con vista diretta non soltanto sugli indaffarati cuochi e gli enormi pentoloni, ma sul didietro dei polli che finiranno nel pho – vegani, tappatevi gli occhi!

Very fancy
Very fancy
Vista sul bancone
Vista sul bancone
Ciao, sono un PO di pollo
Ciao, sono un PO di pollo

Il menù – a quanto pare provvisorio – di Madame Ngo è un lenzuolone di carta con un ricco lessico che mette a dura prova il mio tedesco, e anche il mio inglese, a dire la verità. In due optiamo per il pho, mentre il terzo per i ravioli con salsa ai funghi ripieni di Ochsenschwanz, che non è una roba porno, ma la coda di bue – santo Google – più birra Bia Hanoi per tutti. La scelta è comunque ampia, sia di pietanze che di bevande.

Di pho ne ho provati tanti, è la zuppa ideale quando fuori fa freddo, ma quello del nuovo ristorante di Kuchi, brodo piuttosto saporito a parte, non è proprio memorabile: carne di pollo a fettine abbastanza stopposa, cipolla rossa lasciata cruda, molto cipollotto e molto coriandolo. Il prezzo è quello che ci si aspetta per mangiare a Berlino ovest, 8 euro, mentre tutte le altre varianti con carne di bue o di manzo bio/non-bio, oppure vegan, sono più care, fino a 15 euro, se ricordo bene.

Un pho non all'altezza
Un pho non all’altezza

Quanto ai ravioli, erano sì molto buoni, ma tre, e dico 3, di numero, quindi assolutamente insufficienti per saziarsi, cosa che ha richiesto un dessert di emergenza da Waffle Brothers (ottimo). Non siamo tipi da nouvelle cuisine, questo è chiaro 😛

Dammi tre parole... Anzi, tre ravioli
Dammi tre parole… Anzi, tre ravioli

Sui prezzi c’è poco da discutere, Madame Ngo è in linea con il quartiere in cui si trova. Se si parla del gusto però la Madama è partita col piede sbagliato, perché un pho così sciattamente eseguito è inaccettabile, soprattutto con un brand come Kuchi. Per me non ci siamo! Consiglio questo ristorante solo ai patiti di Instagram, perché dà veramente molti spunti fotografici. Meno Po e più pho di qualità!

Dove si trova:

 Wilmersdorfer Str. (U7)

 Charlottenburg (S 5, 7, 75)

Orari di apertura

Ancora non disponibili!

Facebook: https://www.facebook.com/Madame-Ngo-1626611414268661/timeline

Sito Web: http://madame-ngo.de/

Commenta su Facebook
Francesca Meloni
La panza di Francesca racconta... 10 Articoli
Pur mettendo al vertice della mia hit parade gastronomica i sapori di Sardegna, il mio cuore (o meglio la panza) batte forte anche per il Giappone, dai ramen al sashimi. Mangiare qualcosa di buono ha il potere di risollevare il mio umore nel giro di pochi morsi. A Berlino, oltre a provare tutte le cucine del mondo, mi diverto a fare la grammar-nazi leggendo i menù pseudoitaliani.

Lascia per primo un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*